15 gennaio 2018
/

DEBUSSY – ILIA KIM, PIANOFORTE

In Claude Debussy si riconosce uno degli artisti che rappresentano il punto di svolta fra due grandi epoche della storia della musica, il romanticismo e la modernità. Il suo primo capolavoro fu la cantata La Damoiselle élue su testo di Dante Gabriele Rossetti, esponente tra i maggiori dei preraffaelliti. Poi la sua musica si sviluppò in stretto dialogo con l’impressionismo e il simbolismo. Le sue ultime creazioni furono contemporanee, nel tempo e nello spirito, alla nascita dell’astrattismo a opera di Mondrian. Il programma scelto dalla pianista coreana Ilia Kim evidenzia i segni di questa evoluzione dell’arte di Debussy, ripercorrendo sinteticamente i diversi momenti della sua poetica di artista e di traghettatore della musica dall’Ottocento al Novecento.

Il concerto sarà preceduto da un Salotto Debussy dedicato ai rapporti fra il compositore e le arti figurative.
Presso l​a Sala Multimediale del Palazzo del Rettorato ore 16.00
In collaborazione con il MLAC Museo-Laboratorio di Arte Contemporanea. Con la partecipazione di Claudia Cieri Via, Franco Piperno, Piero Rattalino, Claudio Zambianchi

Qui tutti i dettagli.

0%